lunedì 16 aprile 2007

puntualità

Non ce la faccio, è più forte di me. La puntualità mi sfugge,
scivola dalle mani come se niente fosse.
Una soluzione deve pur esserci.
Nessuno mi toglie dalla testa che ritardatari si nasce,
è scritto nel dna.
Ma suona tanto di scusa.

8 commenti:

danielefrattolin ha detto...

Ricordati però che la puntualità è una forma di rispetto, a me quando uno ritarda gli staccherei la testa! occhio quindi!

violetta ha detto...

Daniele spero che tu non diventerai mai un art director acido e stizzoso con i tuoi dipendenti se fanno tardi.

marcomastri ha detto...

No no, confermo. Si nasce.
E chi non aspetta non merita la nostra attenzione.
O noi la loro?

anna mileo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
anna mileo ha detto...

marcomà
meno male che ci sei tu.
io non so chi meriti l'attenzione di chi, sta di fatto che io, celeberrima ritardataria di nascita, odio aspettare.
E questo non va tanto bene.

elisa ha detto...

emh, buongiorno a tutti...ritardatari e non...
il rapporto che abbiamo col tempo è anche una questione di cromosomi...io e anna "sorelle quasi gemelle" (hihihihi...anna ridi!)ne siamo una conferma.

Anàr Elèn ha detto...

Eh che non lo so...

Bacino!

Anàr Elèn ha detto...

Ci hai il quarto d'ora accademico... ma anche la mezz'ora... i tre quarti d'ora... ecc ecc